Sant'Ugo in rete

youtube

E' possibile seguire le sante messe in diretta streaming - e rivederle on line - sul nostro canale youtube:

www.youtube.com / parrocchiasantugo


facebook

Parrocchia Sant'Ugo è anche su facebook:

www.facebook.com / parrocchiasugo

Orari

Powered by JoomlaGadgets

Incontri di formazione biblica: "PROFETI E PROFEZIE"

Incontri di formazione e approfondimento biblico "I Profeti" 
(a cura di don Guido Benzi)

1° incontro "I Libri Profetici" (giovedì 19 ottobre 2017)
Appunti incontro (pdf)

 

2° incontro "Isaia il Profeta" (giovedì 16 novembre 2017)
Appunti incontro (pdf)

 

3° incontro "Isaia il Profeta" seconda parte (giovedì 21 dicembre 2017)
Appunti incontro (pdf)

 

 4° incontro "Geremia il profeta" prima parte (giovedì 18 gennaio 2017)
Appunti incontro (pdf)

 

5° incontro "Geremia il profeta" seconda parte (giovedì 15 febbraio)

 

 

6° incontro "Ezechiele il Profeta" giovedì 15 marzo)

 

7° incontro "Ezechiele- Le ossa aride" (giovedì 19 aprile)

 

8° incontro "La profezia oggi" prima parte (giovedì 17 maggio)

 


 


Guido Benzi

benzi150
Bio

Nato a Rimini (Italia) il 6 gennaio 1964, è sacerdote della chiesa di Rimini dall'8 dicembre 1990. Licenziato in Scienze Bibliche presso il Pontificio Istituto Biblico nel 1992, ha conseguito il Dottorato in Teologia Biblica presso la Pontificia Università Gregoriana nel 2004, direttore il Dott. Prof. Pietro Bovati sj. Attualmente è Docente Stabilizzato di Sacra Scrittura presso la Università Pontificia Salesiana (Roma) e Docente di Antico Testamento presso l'Istituto Superiore di Scienze Religiose "Alberto Marvelli" di Rimini. È membro ordinario dell'ABI (Associazione Biblica Italiana), dell'EABS (European Association of Biblical Studies) e della RBS (Società internazionale per lo studio della Retorica biblica e semitica).
(Fonte) Facoltà di Teologia - Università Pontificia Salesiana

Omelie della domenica

2018-10-14 XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO Omelia don Diego

file audio dell'omelia

+ Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro e, gettandosi in ginocchio davanti a lui, gli domandò: «Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?». Gesù gli disse: «Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, se non Dio solo. Tu conosci i comandamenti: "Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso, non frodare, onora tuo padre e tua madre"».

Egli allora gli disse: «Maestro, tutte queste cose le ho osservate fin dalla mia giovinezza». Allora Gesù fissò lo sguardo su di lui, lo amò e gli disse: «Una cosa sola ti manca: va', vendi quello che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in cielo; e vieni! Seguimi!». Ma a queste parole egli si fece scuro in volto e se ne andò rattristato; possedeva infatti molti beni.

Gesù, volgendo lo sguardo attorno, disse ai suoi discepoli: «Quanto è difficile, per quelli che possiedono ricchezze, entrare nel regno di Dio!». I discepoli erano sconcertati dalle sue parole; ma Gesù riprese e disse loro: «Figli, quanto è difficile entrare nel regno di Dio! È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno di Dio». Essi, ancora più stupiti, dicevano tra loro: «E chi può essere salvato?». Ma Gesù, guardandoli in faccia, disse: «Impossibile agli uomini, ma non a Dio! Perché tutto è possibile a Dio».

Pietro allora prese a dirgli: «Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito». Gesù gli rispose: «In verità io vi dico: non c'è nessuno che abbia lasciato casa o fratelli o sorelle o madre o padre o figli o campi per causa mia e per causa del Vangelo, che non riceva già ora, in questo tempo, cento volte tanto in case e fratelli e sorelle e madri e figli e campi, insieme a persecuzioni, e la vita eterna nel tempo che verrà».

Parola del Signore.